Coronavirus

13 Maggio 2020

Ordinanza del Sindaco n. 66. Riapertura dei campi da tennis e della pista di atletica

IL SINDACO

– Considerata l’emergenza sanitaria e le misure di contenimento del COVID-19 che hanno determinato la sospensione di tutte le attività sportive della città.

– Visto il DPCM del 26 aprile 2020 e l’ordinanza del Presidente della Regione Puglia n.221 del 06 maggio 2020 che hanno tracciato la strada per una graduale riprese di tali attività;

– Visto, nello specifico il DPCM del 26 aprile 2020 che permette la pratica sportiva individuale all’aperto o accompagnati da maggiorenne in caso di minorenni o persone con disabilità. Lo stesso prevede, inoltre, la ripresa degli allenamenti per gli atleti di interesse nazionale (debitamente segnalati dalle Federazioni di appartenenza) presso impianti sportivi all’aperto o al chiuso o/a porte chiuse;

– Vista l’ordinanza del Presidente della Regione Puglia n.221 del 06 maggio 2020 che allenta ulteriormente le misure restrittive concedendo la possibilità di effettuare gli allenamenti alle discipline amatoriali ed individuali che si svolgono normalmente in spazi aperti;

– Dato atto che è possibile svolgere attività, dunque, solo per le discipline individuali ed è vietata per gli sport di squadra. Resta fermo che il distanziamento minimo tra allenatori, atleti e visitatori non deve essere mai inferiore a 2 metri.

ORDINA

la riapertura dello Stadio “Atlantico D’Amuri” per quanto concerne la pratica dell’atletica leggera, del Circolo tennis comunale e del Circolo tennis “San Francesco De Geronimo” CON DECORRENZA DAL 14/05/2020

Dovrà essere garantita:

  • la prenotazione a distanza dello spazio necessario, nonché il rispetto di turnazioni tali da impedire assembramenti o contatti, in violazione della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri;

  • l’obbligo di sanificazione quotidiana degli spazi utilizzati per l’accesso ai campi o agli impianti dove si pratica l’attività sportiva all’aperto;

  • l’inaccessibilità di tutte le parti comuni e di servizio (es. spogliatoi, bar, docce, sale), con il divieto assoluto di somministrare alimenti e bevande all’interno di tali impianti, centri, circoli sportivi:

  • la presenza di vie separate per l’accesso e l’esodo dalla struttura;

  • la presenza di dispenser di gel igienizzante presso le entrate delle strutture;

  • l’apposizione presso gli ingressi e sui campi da gioco di apposita cartellonistica riportante le norme e buone prassi d’igiene per il contrasto alla diffusione del virus;

  • la rilevazione della temperatura corporea delle persone che fanno ingresso nella struttura;

  • per gli atleti minorenni, la consegna del modulo di autodichiarazione (Allegato 2)

  • per i circoli tennis, la presenza su ogni campo da gioco di massimo 3 persone (due atleti ed un tecnico);

  • per i circoli tennis, la prenotazione dei campi da gioco con intervalli minimi di 15 minuti di modo da evitare che gli atleti entrino in contatto nell’alternarsi sul campo da gioco;

  • per l’atletica leggera, la presenza di massimo 50 atleti sulla pista d’atletica opportunamente distribuiti di modo da essere distanti tra loro e comunque mantenere sempre una distanza minima di 2 metri;

  • per l’atletica leggera, il rispetto delle “Modalità di svolgimento degli allenamenti su anello e pedane” (Allegato 1)

  • l’individuazione di un responsabile per l’informazione sulle misure adottate per il contrasto alla diffusione del virus. I contatti del responsabile dovranno essere pubblici ed esposti all’interno della struttura;

  • la sanificazione degli attrezzi utilizzati dagli atleti dopo ogni uso e comunque prima dell’utilizzo da parte di un altro atleta;

  • la presenza di contenitori dedicati alla raccolta di rifiuti potenzialmente infetti (fazzoletti monouso, mascherine, guanti) e relative buste autosigillanti;

  • la sorveglianza sanitaria da parte del medico societario.

E’ obbligatorio per gli atleti e i visitatori:

  • presentare, prima della ripresa degli allenamenti, apposita autodichiarazione attestante l’assenza di infezione da SARS-COV-2 e di rischi di contagio per quanto di propria conoscenza;

  • indossare i dispositivi di protezione individuale (mascherina e guanti) prima di iniziare l’attività sportiva, dopo il termine dell’attività e nei momenti di pausa.

DISPONE

– che la presente Ordinanza venga pubblicata sul sito Istituzionale del Comune di Grottaglie e trasmessa per opportuna conoscenza a:

– Prefettura di Taranto Settore Protezione Civile e Difesa Civile;

– Questore della Provincia di Taranto;

– Comando Provinciale dei Carabinieri;

– Comando Provinciale della Guardia di Finanza;

– Presidente della Giunta Regionale;

– Dirigente servizio di Protezione Civile;

– A.S.D. Atletica Grottaglie;

– A.S.D. Circolo Tennis Grottaglie;

– A.S.D. Circolo Tennis San Francesco De Geronimo di Grottaglie.

DEMANDA

al Commissariato di P.S. di Grottaglie, alla Stazione Carabinieri di Grottaglie ed al Comando di Polizia Locale la vigilanza sulla esecuzione del presente provvedimento e gli atti conseguenziali.

Dispone la più ampia diffusione attraverso la pubblicazione sul sito web del Comune di Grottaglie.

ALLEGATI:

Ordinanza del Sindaco 66

Allegato 1

Allegato 2_Autodichiarazione

Segreteria Gabinetto Ufficio del Sindaco

Ordinanza del Sindaco n. 66. Riapertura dei campi da tennis e della pista di atletica

Ultimi articoli

Coronavirus 24 Giugno 2021

GRADUATORIA DEI BENEFICIARI BUONI SPESA

ELENCO DEI BENEFICIARI BUONI SPESA CONNESSI ALL’ORDINANZA N.

News 17 Giugno 2021

Rigenerazione urbana: il Comune di Grottaglie candida progetti per 4 milioni di euro

Ci sono i lavori di rifacimento, sistemazione, riqualificazione dell’arredo urbano e l’abbattimento delle barriere architettoniche di Piazza IV Novembre, via Partigiani caduti, via Ennio, via Martiri d’Ungheria e viale Matteotti.

torna all'inizio del contenuto