Carta di identità

E’ il documento attestante l’identità di un soggetto. Il rilascio della carta d’identità non prevede un limite minimo di età. Per i cittadini italiani è un documento valido per l’espatrio nella Comunità Europea e in alcuni Paesi.

A chi è rivolto

Ai cittadini.

Ufficio

Ufficio Servizi Demografici > Anagrafe

Che cosa occorre

La presenza dell’interessato e 3 foto formato tessera identiche e recenti. L carta d’identità scaduta o in scadenza; in mancanza, denuncia del furto o dello smarrimento; autodichiarazione allo sportello della distruzione e/o deterioramento.

Situazioni particolari

Smarrimento della Carta d’identità: è necessario produrre la denuncia e presentarsi con un altro documento di riconoscimento valido (patente di guida, libretto di pensione, passaporto, in assenza di questi ultimi, due testimoni, non parenti, che garantiscono le generalità)

Furto o smarrimento all’Estero: è accettata la denuncia fatta presso il Consolato o Ambasciata italiana; se la denuncia è fatta presso altri organi stranieri (es. Polizia si Stato estero) la denuncia dovrà essere rifatta anche in Italia e occorre portare quest’ultima all’Anagrafe;

Distruzione o deterioramento: il richiedente dovrà sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante l’avvenuta distruzione del documento. Anche i cittadini extracomunitari possono rendere tale dichiarazione.

Persone con problemi di deambulazione: possono richiedere il rilascio o il rinnovo della carta d’identità che avverrà presso il proprio domicilio per la consegna della carta d’identità e l’apposizione della firma.

Iscritti A.I.R.E. (anagrafe italiani residenti dell’estero): dal 01/06/2007 gli iscritti Aire possono richiedere la Carta di Identità o la proroga anche all’Autorità Consolare Italiana competente per territorio, previa richiesta di nullaosta al Comune di iscrizione..

Costo

– per il primo rilascio e il deterioramento Euro 5,42 (5,16 euro costo carta più 0,26 euro costi di segreteria)

– per smarrimento e furto: Euro 10,32 (costo della carta) più 0,26 (costi di segreteria)

Tempi

Rilascio immediato

Si può richiedere il lunedì, martedì e venerdì. La prenotazione dovrà essere effettuata tramite e-mail : demo@comune.grottaglie.ta.it o telefonando al n. 099/5620221 nei giorni di lunedì martedì e venerdì dalle ore 11,40 alle ore 12,40.

Validità

3 anni per i minori di 3 anni
5 anni nella fascia di età 4-18 anni
10 anni per la fascia di età superiore ai 18 anni Proroga

La carta d’identità dura 10 anni e può essere rinnovata nei sei mesi precedenti la scadenza. Tale durata vale automaticamente anche per le carte di identità già emesse, ma ancora non scadute, ovvero le carte d’identità emesse dal 26 Giugno 2003 e con scadenza dal 26 Giugno 2008, una volta giunte alla scadenza quinquennale scritta sul documento, saranno rinnovate per altri cinque anni mediante l’apposizione di una postilla a cura dello Sportello del Cittadino.

Si fa presente che alcuni Stati esteri, così come la compagnia aerea Ryanair, non accettano questa procedura di rinnovo. Pertanto qualora il cittadino debba recarsi in uno dei seguenti Stati deve utilizzare il passaporto o altrimenti procedere al rifacimento della carta di identità: Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Egitto, Islanda, Lituania, Macedonia, Romania, Norvegia, Svezia, Svizzera.

Per i minori

Per la validità all’espatrio per i minorenni è necessaria la firma di entrambi i genitori o del tutore legale. La firma sul documento verrà apposta dal titolare che abbia già compiuto i 12 anni.

Che cosa occorre:

– la presenza del minore;
– 3 foto formato tessera identiche e recenti del minore; – l’assenso di entrambi i genitori

I costi sono gli stessi del rilascio del documento a cittadini maggiorenni.

Le nuove disposizioni prevedono, inoltre, che per il minore di anni 14 l’uso della carta di identità valida per l’espatrio sia subordinata alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato – su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione, convalidata dalla questura o dalle autorità consolari – il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato.

Informazioni utili

– Secondo il D.P.R 445/2000 art. 35 “2. Sono equipollenti alla carta di identità il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato. 3. Nei documenti d’identità e di riconoscimento non è necessaria l’indicazione o l’attestazione dello stato civile, salvo specifica istanza del richiedente”.

– Secondo la Circolare del Ministero dell’Interno- MI.A.C.E.L n.24 (92)- Prot. 09204992/15100- 457 del 31.12.1992 non comportano il rinnovo del documento di identità la variazione di residenza, professione, stato civile e “tutti quei dati che nulla hanno a che fare con l’identificazione della persona”

Normativa di riferimento

D.P.R n.445/2000, art. 35 M.I.A.C.E.L n.24/92 D.L n. 112/2008, art. 31 Circ. Min n. 23/2010

D. L. n. 70/2011, art. 10

Modulistica

torna all'inizio del contenuto